Rame di Napoli Bianco

ripieno con pasta d'Arance e confettura d'Albicocche

Sapevate che questo dolce è nato per ripicca?

Si racconta che durante il regno borbonico, fu coniata una moneta contenente una lega di rame, in sostituzione della più ricca lega di oro e argento. Il popolo siciliano, con l'introduzione di tale “offensiva” moneta, pensò bene di creare un dolce che riproducesse tale moneta, inventando così il “Rame di Napoli”.
Sappiamo invece, con certezza, il motivo per cui questi dolcetti con cioccolato, miele e buccia d’arancio, sono i più ricercati delle festività di ognissanti: sono buonissimi!